il restauro di Caronte

La cronaca di chi sta "salvando" un ferro...
Rispondi
Avatar utente
luca X
Messaggi: 59
Iscritto il: lun 30 giu 2014, 16:36

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da luca X » mar 28 mar 2017, 16:58

dite la verità, non vi aspettavate più che questo post andasse alla fine, vero?
e, invece, dopo soli tre anni eccomi qui a finire di raccontarvi com'è andata. ....

intanto non vi tengo sulle spine e vi allungo subito una foto di come è venuto il ragazzo ....

qui esposto a Torino ad Automotoretrò 2016 (dalla foto si capisce anche il perchè del nome Caronte)

Immagine
quello che non c'è non può rompersi.

Avatar utente
luca X
Messaggi: 59
Iscritto il: lun 30 giu 2014, 16:36

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da luca X » mar 28 mar 2017, 17:04

tornando ai lavori eseguiti (a parte l'assemblaggio di tutti i pezzi sparsi in giro per il garage, il trasloco del mezzo in un altro garage per motivi logistici e una marea di altri contrattempi) il tutto si è completato con il montaggio di un pianale in alluminio mandorlato (avvitato al pianale e facilmente sostituibile con un pianale originale al momento del bisogno), l'installazione di un verricello elettrico (fondamentale per caricare la vettura) e la creazione di due rampe in alluminio scatolato che oltre che servire per caricare la vettura diventano anche sponde per poter effettuare eventuali viaggi con la vettura a bordo in sicurezza.

in pratica così:
Immagine
quello che non c'è non può rompersi.

Avatar utente
luca X
Messaggi: 59
Iscritto il: lun 30 giu 2014, 16:36

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da luca X » mar 28 mar 2017, 17:19

il mezzo si difende bene ma mi sono sorte diverse necessità.
prima fra tutte quella di dormire con Caronte e il formula quando sono in giro per il mondo.
siccome un semplice igloo sembrava snaturare il quadretto ho cercato per mare e monti fino a che sono riuscito a scovare (a un kilometro da casa, tanto per cambiare) una bella tenda da tetto anni '70 ... la airlander ...

questo, per intenderci, è il modello ma la mia è blu (del resto ...)
Immagine

che presto verrà montata sulla cabina.
un'ulteriore modifica che ho apportato è l'installazione di luci a led nel gavone e nel vano motore (piccole strisce di led non invasive alimentate dalla batteria servizi che fanno molto comodo quando carichi qualcosa di sera) ed ora ho avviato la realizzazione di un sistema di riscaldamento della cabina completamente home made.

in pratica, come ricorderete, avevo montato dei tubi di scarico J pipe perchè volevo utilizzare un eberspacher come riscaldatore ma, poi, ho cambiato idea e ho preferito creare dal nulla.
ho fatto saldare un tubo di rame attaccato al J pipe
Immagine
da cui ho fatto uscire un tubo di gomma che va ad una pompa acqua audi 100 (quella del riscaldamento interno) e da lì ad un paio di radiatori Honda CR montati in cabina con ritorno dell'acqua calda ad un vaso di espansione lancia delta 1.300. in cabina, sui radiatori (o meglio, dietro) ho montato due ventole da pc con un dimmer che mi consente di aumentare o diminuire l'aerazione ...
per le foto, però, dovete pazientare che, come al solito .... non le ho fatte !!!

ora resto in attesa del vostro giudizio ...
ciao
Luca
quello che non c'è non può rompersi.

Avatar utente
Gimpsy
Amministratore
Messaggi: 3426
Iscritto il: ven 14 giu 2013, 23:32
Nome: Pierluigi
Località: Cagliari
Contatta:

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da Gimpsy » mar 28 mar 2017, 18:25

Pompa acqua Audi 100...Radiatori Honda CR....Vaso di espansione Lancia Delta 1300...qualcosa di VW è rimasta? :lol:
Scherzo chiaramente! Ben trovato Luca! Come va? Sempre alla ricerca di modifiche!
Per poter giudicare bisognerebbe vederne il funzionamento ma dopo tutto questo lavoro credo che non ci siano problemi, no?

Avatar utente
luca X
Messaggi: 59
Iscritto il: lun 30 giu 2014, 16:36

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da luca X » mar 28 mar 2017, 19:48

ciao Gimpsy, effettivamente è venuto fuori un po' un collage ma sai ... operazioni low cost ....

attendo il freddo che verrà per testare tutto l'ambaradan ma dovrebbe funzionare senza problemi ... staremo a vedere!!!

ciao
Luca

P.S.
se funziona potrei fare un tutorial su come riscaldare con l'acqua un mezzo raffreddato ad aria .... :lol: :lol: :lol:
quello che non c'è non può rompersi.

Avatar utente
Gimpsy
Amministratore
Messaggi: 3426
Iscritto il: ven 14 giu 2013, 23:32
Nome: Pierluigi
Località: Cagliari
Contatta:

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da Gimpsy » mar 28 mar 2017, 21:16

luca X ha scritto:[...]se funziona potrei fare un tutorial su come riscaldare con l'acqua un mezzo raffreddato ad aria .... :lol: :lol: :lol:
Perché no? Non è una cosa che mi entusiasma (anche se non sono di certo un purista) perché tendo sempre a preferire mamma VW ma altri amici potrebbero essere interessati.
Comunque la curiosità resta anche per me ed è un'occasione per imparare una cosa nuova: quindi se vorrai potrai scrivere la tua [Guida] nella sezione Modifiche & Elaborazioni [emoji106]

Avatar utente
luca X
Messaggi: 59
Iscritto il: lun 30 giu 2014, 16:36

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da luca X » mer 29 mar 2017, 10:06

ma, sai, io mi sono spinto a cercare una soluzione simile perchè il t2 in cabina non scalda affatto.
stufo di girare con la copertina sulle ginocchia ho cominciato ad arrovellarmi.
siccome sembrava troppo facile montare una stufetta elettrica a 12V sotto chiave ho cominciato a pensare a qualcosa che potesse essere ... stravagante ma funzionale.
e così mi è venuta la scimmia di cui sopra.

siccome con me le scimmie attecchiscono come con nessun'altro .....

appena lo provo a dovere scriverò la guida ... promesso!

ciao
Luca
quello che non c'è non può rompersi.

Avatar utente
Gimpsy
Amministratore
Messaggi: 3426
Iscritto il: ven 14 giu 2013, 23:32
Nome: Pierluigi
Località: Cagliari
Contatta:

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da Gimpsy » mer 29 mar 2017, 18:29

Non scalda perché hai problemi nei condotti del riscaldamento? Li hai controllati prima o hai fatto la modifica a prescindere?

Avatar utente
luca X
Messaggi: 59
Iscritto il: lun 30 giu 2014, 16:36

Re: il restauro di Caronte

Messaggio da luca X » gio 30 mar 2017, 18:38

non scalda perchè non scalda (sono un freddoloso e per me caldo significa da 25 gradi in su ...).
i conodotti erano liberi ma, tieni conto che sul pick up viaggiano totalmente all'esterno fino alla cabina.
ho dunque deciso di risolvere in modo definitivo ...
inoltre ho anche ridotto notevolmente il peso (che gli scarichi originali in ghisa alettata pesano un botto) ...

ciao!!!
Luca
quello che non c'è non può rompersi.

Rispondi