Maggiolo 1966 "The Preserved"....

La cronaca di chi sta "salvando" un ferro...
Parole chiavi per questo argomento
cambio, maggiolo, ragazzi, the, preserved, olio, dire, problema, macchina

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda apozzo » lun 9 apr 2018, 11:37

Ragazzi una cosa......non so se ricordate.....poco tempo fa, in previsione di aumentare un filino le prestazioni del mio maggiolo, presi un motore 1600AD funzionante ma con un leggero picchiettio in testa.
Se a breve decidessi di metterci mano per fare una revisione / upgrade.....sareste disposti a darmi una mano seguendomi passo passo visto che sono alle prime armi con la revisione di un motore aircooled??
Avatar utente
apozzo
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda Turi » lun 9 apr 2018, 17:05

certo... tu intanto smonta tutto quello che c'è da smontare ... ( e ti segni tutto per bene )
e poi si valuta quello che c'è da fare ,,,,

ci sono diversi step di revisione del motore ...
se una volta tolte teste, cilindri e pistoni scopri che le bielle non hanno gioco apprezzabile e che, verificato assialemnte, non ne ha neppure l'albero motore/volano puoi pure pensare di rifare solo la parte termica senza aprire tutto il blocco

oppure se vuoi stare tranquello apri tutto e misuri e sostituisci quello che bisogna ...

però prima va smontato tutto per bene e si valutano i lavori da fare
Avatar utente
Turi
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda apozzo » mar 10 apr 2018, 8:52

Ok perfetto Turi.....allora mi organizzo un pò lo spazio in garage e vedo di iniziare quanto prima....nel caso apro una discussione specifica.
Avatar utente
apozzo
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda apozzo » gio 7 giu 2018, 8:26

Ciao a tutti ragazzi!
Riemergo dall'anonimato per illustrarvi la definitiva conlcusione del discorso leva cambio sul mio maggiolo!
Abbandonata l'idea leva con impugnatura a T (la palla passa a peppe ora!! Felice Felice ).....mi sono dedicato all'autocostruzione di una leva che fosse quanto più vicina possibile al mio stile e alla mia posizione di guida.
A quel punto ho deciso per un intervento abbastanza radicale: ho acquistato, come ben sapete, una leva di un modello 12v a pochi spiccioli e mi sono avventurato nella sua modifica.
Avendo come obiettivo primario quello di arretrare la leva e al tempo stesso allungarla in altezza, ho deciso di tagliare la leva 12v a circa 15cm dal fermo della molla. A quel punto, essendo la leva cava, ho deciso di inserire un tondino in acciaio inox con la giusta curvatura all'interno del tubolare inferiore. L'altro pezzo tagliato della leva (quello superiore) l'ho infilato sul tondino che restava fuori dal pezzo infeiore e solo allora ho provveduto a saldare tutti e 3 i pezzi assieme in un unico punto. Ho deciso di fare in questo modo per rendere più rigida e al tempo stesso sicura la nuova leva e la relativa saldatura. Fatto l'assemblaggio, ho saldato, stuccato e verniciato.
Secondo step del lavoro: ho eliminato la biglia presente sulla sfera inferiore della leva e ho provveduto ad inserire al suo posto un tronconcino di tondino inox saldato leggerissimamente. Lo scopo è stato quello di evitare rotazioni della leva con conseguente impossibilità di manovra.
Infine ho completato il tutto allungando la leva mediante l'inserimento di un inserto inox (di quelli comunemente in vendita per curvare le leve dei van) avvitato sulla filettatura originariamente dedicata al pomello. A quel punto ho messo un nuovo pomello in cima al suddetto inserto e via così!
Una volta montata la leva mi sono immediatamente accorto che avevo raggiunto l'obiettivo. Adesso la cambiata è un autentico spettacolo: le marce sono comodissime da innestare e la cambiata è agevolissima senza muovere minimamente la schiena dal sedile! Inoltre ho anche l'impressione che avendo cambiato il fulcro della leva le cambiate siano anche sensibilmente più corte!!!
In conclusione: una goduria!!! Adesso il maggiolo è ancora più fruibile e utilizzabile quotidianamente!!!!
Ecco qualche immagine:

Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
apozzo
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda Gimpsy » sab 9 giu 2018, 10:49

Peccato che non hai fatto fotografie passo-passe del lavoro... bravo comunque!! Come sempre super artigiano! [emoji106]
Avatar utente
Gimpsy
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda apozzo » gio 9 ago 2018, 10:37

Ciao ragazzi!
Una ventina di giorni fa smanettavo su ebay quasi a livello di cazzeggio (tanto la pargola non ne voleva sapere di dormire.....) ad un certo punto mi sono imbattuto in un annuncio di un inserzionista tedesco riguardante due vetri faro anteriori hella 4401 ad una cifra ridicola (15€+ spese di spedizione)....ho fatto la mia offerta e mi sono disinteressato della cosa....il giorno dopo mi arriva una mail sul cellulare dove mi si comunica che sono aggiudicatario dell’oggetto....pago (25€ totali) e resto in attesa....dopo meno di una settima arriva il pacchetto.....ieri sera mi sono messo sotto e ho fatto il cambio....10 minuti e sono rientrato! Stamattina ho atteso le prime luci del mattino e ho fatto due foto....mi piace un casino.....per ora ho lasciato così ed ho temporaneamente accantonato i fari gialli in un cartone....quando mi stancherò di questa opzione ripasserò al giallo....che mi dite?? Minisondaggio aperto....


Immagine

Immagine
Avatar utente
apozzo
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda apozzo » ven 28 dic 2018, 17:41

Ciao ragazzi come va? Mi rifaccio vivo dopo qualche mese per sottoporvi un problema che affigge ultimamente il mio maggiolino e che temo possa portarmi via un bel pò di tempo e soldi....In pratica camminavo spensierato con il maggiolo in centro quando, dal nulla, ho iniziato a sentire che la leva del cambio si induriva a morte e nel breve volgere di qualche chilometro sono rimasto con soltanto la 2nda e la 3rza che si innestavano mentre 1ma e 4rta niente da fare. Tornato a casa a stento ho parcheggianto la macchina e l'ho lasciata li in moto per 2 minuti....dopo di che, sul posto, ho inziato ad andare avanti ed indietro provando tutte le marce e tutto è tornato ok. Nei giorni seguenti ho ripreso la macchina e, dopo un iniziale periodo di normalità, il problema si è subito ripresentato. La cosa strana che ho notato è che la cosa pare più evidente in pendenza ed inoltre dopo un bel pò di km di viabilità urbana inizio anche a notare che la leva da dei bruschi colpi in avanti quando lascio la frizione e ci sono anche dei rumori provenienti da dietro! Che il cambio mi abbia detto ciao???!!!?!?!
Ho già provato a smontare e regolare la piastrina sotto la leva e la cosa non mi pare migliorata un granchè....ho aperto il coperchietto sotto il sedile posteriore e sia il giunto che la parte terminale dell'asta sembrano come nuovi! Che vi pare?

ps
a macchina spenta, da fermo, tutte le marce entrano perfettamente senza il minimo sforzo.
Avatar utente
apozzo
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda Gimpsy » ven 28 dic 2018, 21:23

Ciao Apozzo... hai notato se nel cambio delle marce la frizione "slitta" un pò?
Avatar utente
Gimpsy
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Maggiolo 1966 "The Preserved"....

Messaggioda apozzo » sab 29 dic 2018, 1:22

Ciao Gipsy,
a dire il vero non noto slittamenti! Alcuni mi indirizzavano verso problemi di supporti.....magari provo a lavorare per esclusione e in primo luogo provo a verificare il livello olio e magari cambio la boccola dell'asta del cambio dato che cmq mi tremava la leva già da qualche mese......tu a cosa pensi??
Avatar utente
apozzo
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Precedente

Ritorna a Restauri in corso

cron