Aiuto per restauro scatola filtro in bagno d'olio

La cronaca di chi sta "salvando" un ferro...
Parole chiavi per questo argomento
olio, tipo, sembra, aria, aiuto, bagno, per, restauro, scatola, filtro, devo

Aiuto per restauro scatola filtro in bagno d'olio

Messaggioda iperpiper » ven 27 ott 2017, 15:18

Ho mandato a revisionare il carburatore e, con l'occasione, ho deciso di rimettere a nuovo il filtro. E' il filtro ovale in bagno d'olio. L'ho vuotato dell'olio, sgrassato bene con un prodotto del Lidl per la pulizia dei motori e lavato. Ora che è ban pulito, si vede che la vernice è in pessime condizioni.
Salvo vostre indicazioni diverse penso di procedere così:
- tolgo la vernice vecchia con uno sverniciatore;
- passo con carta vetrata fine dove è presente leggera ruggine superficiale, per eliminarla
- sgrasso e lavo nuovamente
- procedo con la nuova verniciatura.
E qui mi serve il vostro aiuto. Come verniciarlo? Ovvero:
- in origine è nero lucido od opaco?
- serve vernice per alte temperature?
- sembra che in origine sia stato verniciato direttamente sul ferro nudo, senza mani di fondo. Ripeto il procedimento così o è meglio dare un fondo, magari antiruggine? Esistono fondi per alte temperature?
- Svernicio e rivernicio anche l' interno o, visto che l'olio l'ha mantenuto molto meglio dell'esterno, lo lascio com'è?
- Infine, la molla, la vite di registro, il contrappeso della saracinesca devono essere verniciati o no?
Quante domande.. grazid per l'aiuto che, ovviamente, vale birre pagate.
Avatar utente
iperpiper
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Aiuto per restauro scatola filtro in bagno d'olio

Messaggioda Turi » ven 27 ott 2017, 16:18

Non c'è fondo nella verniciatura di pezzi di questo tipo ...
e non occorre che sia ad alte temperature

la vernice è nero semi-lucido ... se non vuoi farti fare una bomboletta apposta da un clorificio va bene anche la vernice a bombolette lucida .. poi comunque un po' si opacizza e il risultato è simile all'originale ...

io non userei lo sverniciatore .. tieni come base la vernice ce c'è ... carteggi per eliminare la imperfezioni e la ruggine e poi lo vernici ...

l'interno lascialo com'è...

la molla e il contrappeso sono in ferro .. forse il pesetto era leggermente zincato ..

puliscile con della paglietta di ferro fine , ( la compri in ferramenta a peso ) e verranno benissimo
Avatar utente
Turi
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Aiuto per restauro scatola filtro in bagno d'olio

Messaggioda iperpiper » mar 31 ott 2017, 12:35

Grazie Turi. Ho guardato la tua guida ai filtri, ma il mio tipo manca! Ahi Ahi! A lavoro finito farò qualche foto, se vorrai aggiungerlo.
Horinunciato allo sverniciatore, ma ho dovuto comunque rimuovere la vernice esterna. Era cotta e non faceva buona adesione. Non sarebbe stata un buon fondo. Quindi carta vetrata e dremel per i punti più irraggiungibili.
Ora sono a questo punto:

Immagine

Immagine

l'aggeggio al centro tra i due pezzi é la termocoppia che comanda le molle che aprono/chiudono il parzializzatore dell'aria.
Non ho trovato le sue temperature di funzionamento, ho provato a raffreddarla e scaldarla sotto il rubinetto, e lo stelo si allunga con il caldo, ma solo di pochi millimetri. È corretto?

devo cercare dove ho messo, nel mio disordine, la pinza per aprire il seeger che tiene le molle per smontarle. Non voglio verniciarle!

Vorrei smontare anche i meccanismi delle saracinesche che parzializzano l'aria, credo siano trattenuti dai pezzi di plastica che si vedono in foto, ma non ho capito come fare e non voglio rischiare di romperli. Qualche suggerimento?

Immagine

Adesso vado a pulire le mollette di chiusura del coperchio, anche queste mi pare non vadano verniciate. Che sia il caso di zincarle? (a freddo, bomboletta).

Buona giornata.
Avatar utente
iperpiper
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Aiuto per restauro scatola filtro in bagno d'olio

Messaggioda Turi » mar 31 ott 2017, 16:12

Quel tipo di meccanismo di regolazione dell'aria di solito li ho visti nei filtri dei furgoni ... credo di non averlo mai visto su di un maggiolo
e si .. manca nella mia guida , dovrei aggiornarla in effetti .. dovrei trovare più informazioni su dove e come è stato montato quel tipo di filtro ...

comunque alla fine che si muova di poco o tanto ... deve comunque muoversi quel tanto che basta per comandare la paratia interna e passare a tutto aperto a chiudere il condotto dell'aria calda che arriva dal motore
Avatar utente
Turi
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Aiuto per restauro scatola filtro in bagno d'olio

Messaggioda iperpiper » mar 31 ott 2017, 20:54

Ancora sulla termocoppia.
Il movimento della mia èdavvero minimo, insufficiente per avere un qualsiai effetto.
Quindi... potrei cambiarla ma.. ..
Il codice riportato sul pezzo è 021 129 823 A (cosa significa il suffisso A ? In commercio trovo solo il codice senza suffisso)
Spulciando i vari siti, a partire da Samba, riportano per la termocoppia il codice 113 129 826
Apparentemente sembrerebbero lo stesso oggetto, ma magari hanno un range di funzionamento diverso.
????
I (pochissimi) ricambisti che li hanno in catalogo, non mettono foto.
Che casino! Cosa compro?

p.s. : nessuno ne ha una usata da vendere/scambiare?
Avatar utente
iperpiper
 
Informazioni utente Informazioni utente
 

Re: Aiuto per restauro scatola filtro in bagno d'olio

Messaggioda iperpiper » gio 2 nov 2017, 16:40

Il lavoro procede. Grazie agli amici di Samba, ho scoperto che, diversamente dalle immagini sui siti di alcuni venditori, le due referenze delle termocoppie corrispondono a due tipi completamente diversi. La mia è stata utilizzata solo nei modelli del 1971, l'altra dal 1972 ed anche, con altri codici, su alcune Golf 1a serie e forse Audi..
Ovviamente quella che serve a me sembrava introvabile, l'ho trovata da VW Classic DE. Con le loro altissime spese di spedizione, mi sembra di averla acquistata in gioielleria. Ora aspetto che arrivi.

Nel frattempo ho smontato anche le saracinesche, che ho trovato ben piene di morchia nonostante la pulizia fatta perchè difficili da raggiungere se montate.
Pulito il tutto, ho zincato le parti che in origine non sono nere (leve e molle di chiusura del coperchio, peso e saracinesca piccola, molla e saracinesca grande, bullone e dado del collare, controdado della termocoppia)

Sto anche pulendo la fibra (cocco?) nel coperchio, immergendolo nel kerosene. Escono un sugo unto nerastro e polvere fuligginosa.

Se domani il tempo sarà buono, vorrei verniciare.
Avatar utente
iperpiper
 
Informazioni utente Informazioni utente
 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Ritorna a Restauri in corso

cron